Ufficio Ricoveri
Via Marcona, 69
  • Dal lunedì al venerdì
dalle ore 7:30 alle ore 18:00
  • Sabato dalle ore 8:00 alle ore 12:30

Orari visite:
  • Da lunedì al venerdì
dalle 13:30 alle 15:00
e dalle 17:00 alle 20:00
  • Sabato e domenica
dalle 11:00 alle 19:00
 Orari visite Terapia Intensiva:
  • Da lunedì a domenica 
dalle 11:00 alle 12:00 
e dalle 17:00 alle 18:00

Dal 10.07 al 29.09
Orario Ridotto: 7:30 - 17:00
Chiusura totale tutti i sabati come l'ambulatorio Marcona
Ufficio Prenotazioni-
Via Piolti de Bianchi, 3

  • Lunedì- Venerdì: 7:30 - 19:00
  • Sabato: 7:30 - 12:00

Ritiro Referti - Via Marcona, 69

  • Lunedì - Venerdì: 7:30 - 19:00
  • Sabato: 7:30 - 12:00

Diagnostica per Immagini - Via Dezza 48

  • Lunedì - Venerdì: 8:00 - 18:00
  • Ritiro referti: 11:00 - 16:00
  • Sabato chiuso

Ufficio Ricoveri - Via Marcona, 69

  • Lunedì - Venerdì: 7:30 - 18:00
  • Sabato: 8:00 - 12:30

Centro Unico Prenotazioni

  • Lunedì - Venerdì: 7:30 - 17:00
  • Sabato: 7:30 - 12:00

 

C.U.P. 02 / 7014 2555


Mail prenotazioni       

prenotazioni@casadicuraigea.it

Rispetto per la persona
Approccio Scientifico e Tecnologico d’avanguardia

Diagnostica per immagini

Nel suo inarrestabile progredire, la medicina moderna ha sempre meno necessità di “entrare” fisicamente nel corpo del paziente per conoscere, capire e quindi prevenire o curare le malattie: le diagnosi, approfondite e attendibili, sono quasi del tutto ottenute con tecniche incruente e non invasive. A varcare la soglia del nostro corpo è ormai un flusso silenzioso, immateriale e indolore ai raggi, ultrasuoni e onde magnetiche che poi, elaborati dal computer, restituiscono in tempo reale al medico un’immagine esauriente di noi.

Naturalmente nessuna immagine, da sola, è in grado di rendere palese la complessità della vita di una persona e rimane soltanto una “rappresentazione” della realtà; ma l’ausilio che può fornire al medico e alle sue conoscenze è oggi di inestimabile valore.

E il ritmo di sviluppo, ovvero la velocità con cui ci viene incontro il futuro, come ad esempio la possibilità di riversare su un unico disco ottico tutte le indagini cui è sottoposto un paziente, oppure la trasmissione a distanza, e in tre dimensioni, delle immagini sia all’interno di un singolo centro verso i reparti sia all’esterno, a disposizione di altri medici magari a centinaia di chilometri di distanza grazie alla tecnologia esistente.

A questa realtà, a queste prospettive, hanno contribuito fisici, chimicofisici, ingegneri e informatici. Il loro impegno è a disposizione della Casa di Cura Igea che ha investito con grande anticipo sulla Diagnostica per Immagini e che vede oggi premiata da una appassionante evoluzione tecnologica con l'archiviazione digitale delle immagini.


- Radiologia tradizionale

Responsabile Diagnostica
Dr.ssa E. Ciortan
Tel 02/701421
mail: e.ciortan@casadicuraigea.it

M.O.C.


La mineralometria ossea computerizzata (MOC), è uno strumento per la misura della densità minerale ossea (in inglese Bone Mineral Density, BMD).

La nostra MOC DEXA (Dual-energy X-ray absorptiometry) di ultima generazione, comporta l'emissione di due fasci di raggi X, con differenti livelli di energia, che vengono inviati sul tessuto osseo del paziente. Una volta sottratto l'assorbimento del tessuto molle, è possibile determinare l'assorbimento del fascio da parte dell'osso e quindi la densità minerale ossea. Tale assorbimento per il principio dell'assorbimetria fotonica è infatti proporzionale alla densità dei tessuti ossei.

Ad oggi l'assorbimetria a raggi X a doppia energia è la tecnologia più usata.

Obiettivo della MOC è misurare la densità minerale di un osso o di una zona campione, cioè un’area ben delimitata dello scheletro. Queste zone sono solitamente la colonna lombare e il collo del femore, più raramente l’avambraccio o l’intero corpo (total body).

Dopo l’acquisizione, la macchina procede in modo automatico indicando la BMD, cioè la densità minerale in grammi per centimetro cubo.

Il computer fornisce poi altri due risultati, il T-score e lo Z-score.

Il T-score è un indicatore della densità minerale relativo all’ipotetico patrimonio massimo di calcio che si ha a 30 anni

Lo Z-score è un indicatore della densità minerale relativo alle persone di pari età.

La MOC non necessita di alcuna preparazione specifica e viene eseguita in tempi brevissimi, pochi minuti: il paziente viene fatto sdraiare su un lettino dove lo strumento di emissione dei raggi X, situato sotto il materassino, è accoppiato a un braccio mobile che contiene il rilevatore dei raggi e che scorre lungo il corpo.

Share by: