Ufficio Ricoveri
Via Marcona, 69
  • Dal lunedì al venerdì
dalle ore 7:30 alle ore 18:00
  • Sabato dalle ore 8:00 alle ore 12:30

Orari visite:
  • Da lunedì al venerdì
dalle 13:30 alle 15:00
e dalle 17:00 alle 20:00
  • Sabato e domenica
dalle 11:00 alle 19:00
 Orari visite Terapia Intensiva:
  • Da lunedì a domenica 
dalle 11:00 alle 12:00 
e dalle 17:00 alle 18:00

Dal 10.07 al 29.09
Orario Ridotto: 7:30 - 17:00
Chiusura totale tutti i sabati come l'ambulatorio Marcona
Ufficio Prenotazioni-
Via Piolti de Bianchi, 3

  • Lunedì- Venerdì: 7:30 - 19:00
  • Sabato: 7:30 - 12:00

Ritiro Referti - Via Marcona, 69

  • Lunedì - Venerdì: 7:30 - 19:00
  • Sabato: 7:30 - 12:00

Diagnostica per Immagini - Via Dezza 48

  • Lunedì - Venerdì: 8:00 - 18:00
  • Ritiro referti: 11:00 - 16:00
  • Sabato chiuso

Ufficio Ricoveri - Via Marcona, 69

  • Lunedì - Venerdì: 7:30 - 18:00
  • Sabato: 8:00 - 12:30

Centro Unico Prenotazioni

  • Lunedì - Venerdì: 7:30 - 17:00
  • Sabato: 7:30 - 12:00

 

C.U.P. 02 / 7014 2555


Mail prenotazioni       

prenotazioni@casadicuraigea.it

Rispetto per la persona
Approccio Scientifico e Tecnologico d’avanguardia

Ortopedia

recupero ortopedico

Responsabile: Dott.ssa Elena Colombo

La nuova Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia della Casa di Cura Igea è un reparto all’avanguardia nel trattamento delle principali patologie ortopediche. Si avvale di chirurghi ortopedici altamente specializzati nelle tecniche chirurgiche per ogni singolo distretto articolare. E' attivo anche il servizio ambulatoriale, tutti i giorni della settimana. Il paziente viene seguito nel suo percorso a partire dalla diagnosi clinica e strumentale fino all’intervento chirurgico con il conseguente decorso post-operatorio e l’impostazione del corretto programma riabilitativo.

Chirurgia artroscopica

L’artroscopia permette una valutazione precisa e tangibile delle componenti intrarticolari provocando un trauma minimo dei tessuti molli, minore mobilità, minori complicazioni postoperatorie ed una riabilitazione più rapida rispetto alle procedure a cielo aperto. Tale approccio risulta fondamentale nel trattamento delle lesioni traumatiche dello sportivo e delle lesioni degenerative del soggetto over 50. Le indicazioni all’artroscopia sono sia diagnostiche che terapeutiche.

Ginocchio

lesioni meniscali
lesioni legamentose (crociato anteriore e posteriore)
lesioni condrali
condromalacia
lateral release
corpi mobili
sinovite
plica sinoviale
infezioni
protesi di ginocchio dolorosa
gonalgia con edema resistente all’abituale trattamento conservativo

Spalla

lesioni parziali e complete della CDR (cuffia dei rotatori)
tenosinovite del CLB (capo lungo de bicipite)
instabilità uni e multidirezionale
problemi di lassità
lacerazioni sintomatiche del labbro glenoideo (SLAP lesion)
capsuliti adesive refrattarie
osteocondriti dissecanti
corpi mobili
sinoviectomie in Artrite Reumatoide
problematiche dell’articolazione acromion-claveare

Chirurgia protesica

La chirurgia protesica interviene nel trattamento delle patologie degenerative (che colpiscono la maggior parte della popolazione over 60) e post-traumatiche (incidenti stradali, cadute accidentali, ecc.). Vengono solitamente impiantate artroprotesi di anca, artroprotesi totale o monocompartimentale di ginocchio, artroprotesi femororotulea, artroprotesi di spalla, artroprotesi trapeziometacarpale (mano).

Le indicazioni comprendono: artrosi primaria, revisioni di pregresse protesi, artrite reumatoide, esiti di fratture, mobilizzazioni asettiche e settiche, protesi dolorose, necrosi.

L’impianto protesico ha lo scopo di eliminare il dolore, ripristinare la funzione e durare nel tempo. E' importante procedere con la valutazione preoperatoria del paziente che deve includere una descrizione chiara ed una documentazione di rischi/benefici. Si devono esplicitamente definire le aspettative del paziente e del chirurgo e sottolineare il programma di riabilitazione postoperatoria e la sua fondamentale importanza nell’esito globale.

Inoltre l’equipe Ortopedica esegue anche i seguenti interventi chirurgici: neurolisi per sindrome del tunnel carpale e per sindrome dell’ulnare al gomito, tenolisi per morbo di De Quervain al polso, tenolisi per dita a scatto, asportazioni cisti articolari e non, aponevrectomia per morbo di Dupuytren, suture tendinee, bursectomie rotulee ed olecraniche, correzione chirurgica del piede piatto nel bambino, correzione chirurgica alluce valgo e dita a martello dei piedi.

Share by: